In che modo SIAM aiuta le aziende a gestire più fornitori in modo più efficace

young-professional-juggling

Ecco qualcosa che ogni gruppo IT che gestisce più fornitori ha sperimentato: un ordine di servizio che viene rinviato da fornitore in fornitore tre o quattro volte prima che arrivi finalmente a quello giusto.

Questo tipo di situazioni irrita un impiegato qualsiasi e danneggia la credibilità del reparto IT causando ritardi non necessari del servizio.

E se si potesse offrire una più affidabile e flessibile soluzione di gestione dei servizi di più fornitori in modo automatizzato, coerente e con una gestione e una governance proattive delle prestazioni multi-fornitore?

Ecco quattro vantaggi del Service Integration and Management (SIAM) per ottenere migliori risultati:

  1. Visibilità. In passato, l’IT gestiva più fornitori utilizzando singoli resoconti per ogniuno, spesso in formati di presentazione che non si potevano analizzare ulteriormente. Oggi con SIAM, i responsabili guardano uno o due schermi per ottenere un aggiornamento su ciò che sta accadendo con tutti i loro fornitori.
  2. Analisi. Armati di un’unica dashboard, i responsabili IT possono fare confronti tra i fornitori, vedendo chiaramente quali soddisfano gli SLA e quali non sono in grado di apportare le modifiche necessarie. Possono anche vedere i sistemi in dettaglio da una prospettiva end-to-end. Ad esempio, possono vedere ogni aspetto di un sistema di gestione delle risorse umane, i registri orari, le pianificazioni delle ferie e le tabelle retributive e determinare dove si sono verificati errori nel pagare le persone in tempo o gli importi corretti.
  3. Proattività. Ora che la tecnologia è di gran aiuto, la comunicazione tra il fornitore e il reparto IT migliora. Ad esempio, se un ordine di servizio viene rimandato indietro, il reparto IT può essere automaticamente informato dal sistema e quindi lavorare in modo proattivo con i fornitori, e anziché cercare un colpevole, concentrarsi sulla risoluzione del problema per l’utente finale.
  4. Flessibilità. È importante capire che con tutta l’informazione in SIAM, il personale IT lavora con dati dinamici che rappresentano la versione più aggiornata su qualsiasi fornitore. Se trasferiamo questa capacità a più fornitori, all’improvviso abbiamo una soluzione molto potente. I costi operativi si riducono perché le aziende ricevono aggiornamenti tempestivi anziché effettuare acquisti all’ingrosso e prendere decisioni tecnologiche. E le applicazioni vengono implementate più velocemente perché le comunicazioni tra tutti i fornitori migliorano.

In conclusione, per le organizzazioni IT: lavorando con i fornitori tramite SIAM per ottenere correzioni IT al primo tentativo, si risparmia denaro e gli utenti sono felici perché si riducono i tempi di inattività. Inoltre, i loro clienti dedicheranno più tempo alle attività di marketing e vendita che aiutano l’azienda.


Steve Lewis è SIAM Service Delivery Lead e Aptiv/Delphi Technologies SIAM Strategy and Technology Lead presso DXC.

Anna Rahmani è Solution Architect di DXC con un forte background nelle operazioni IT e con esperienza in SIAM e Service Management.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: