La portata della Blockchain andrà presto oltre la valuta e verso i processi aziendali

La tecnologia blockchain è già il tema preferito della stampa, e sembra chiaro che svolgerà un ruolo evolutivo -e forse persino rivoluzionario- nei prossimi anni del nostro viaggio di trasformazione digitale collettiva. Tuttavia, abbiamo molto da imparare (incluso me stesso!) su questa tecnologia di registro distribuito. Che cos’è esattamente, dov’è ora e verso dove sta andando? E qual è il suo futuro nei servizi di business process (BPS la sigla in inglese)?

Cos’è la blockchain?

Ci sono varie descrizioni sin dagli inizi di questa invenzione digitale, che portano a un documento accademico scritto sotto il nome di Satoshi Nakamoto nel 2008. L’intenzione era quella di creare un nuovo sistema elettronico peer-to-peer che fosse molto più efficiente, accessibile e sicuro rispetto ai precedenti metodi bancari convenzionali, attraverso blocchi che registrano in modo permanente le transazioni e sono presenti in un libro mastro condiviso. Così, questo libro funge da record storico di tutte le transazioni che si sono mai verificate, dal primo all’ultimo blocco.

Bitcoin, ovviamente, è stata la prima applicazione blockchain, dando il via a ciò che è noto oggi come criptovalute. Esistono circa 1.800 tipi di valute digitali, secondo James Bullard, capo della Federal Reserve Bank di St. Louis.

Dov’è implementata la blockchain?

Oggigiorno ci sono molte piattaforme blockchain. Per esempio, di servizi finanziari come R3 Corda e Ripple. Ci sono anche piattaforme cross-industry come Ethereum. HfS Research riassume queste ed altre nel suo top 5.

La tecnologia blockchain sta già guadagnando interesse in tutti i settori. Ci sono aziende nel settore finanziario, aeronautico, automobilistico, al dettaglio, spedizioni, telecomunicazioni e altri settori che stanno studiando la blockchain attraverso la ricerca e lo sviluppo (R&D, in inglese) e prove di concetto (POC, in inglese).

Barclays sta studiando la blockchain per una varietà di usi. CIO.com scrive di un primo esempio di tecnologia di blockchain commercializzata in Sudafrica, che dovrebbe essere ampliato e implementato in altri mercati. C’è un progetto del MIT che verifica la blockchain per gestire l’autenticazione, la riservatezza e la condivisione dei dati delle cartelle cliniche elettroniche.

Come sta evolvendo la blockchain?

Ciò che è eccitante è che gran parte del potenziale della blockchain è ancora inutilizzato. Quanto velocemente si evolve, e per quali scopi, resta da vedere. Ma una cosa è certa. La tecnologia viene presa in considerazione per le applicazioni attraverso vari tipi di transazioni, processi e funzionalità aziendali. Potrebbe essere utilizzata, ad esempio, per autenticare i documenti legali, convalidare gli approvvigionamenti, incorporare la privacy e la fiducia nei registri sanitari, o aggiungere valore e veridicità alle funzioni delle risorse umane.

Faisal Siddiqi di DXC ha scritto su una serie di usi potenziali per la blockchain nell’assicurazione. In molti dei suoi esempi, ho illustrato come la tecnologia potrebbe effettivamente allentare gli attuali processi e aprire la strada a nuovi prodotti e servizi assicurativi.

Ogniuno di questi esempi citati potrebbe essere facilmente messo in pratica e utomaticamente verificato, inclusi i processi interattivi necessari tra gli esseri umani, i flussi di lavoro e i sistemi. I rischi potrebbero essere ridotti al minimo, se non eliminati. Le capacità con cui le società interagivano con i dati condivisi potrebbero effettivamente diventare prive di attrito. La condivisione dei dati in tempo reale potrebbe essere eseguita effettivamente in tempo reale, aumentando la produttività e riducendo i costi. Questi esempi illustrano come la blockchain presenti enormi opportunità per i fornitori di BPS che vogliono evolvere le loro offerte con nuove funzionalità e funzioni digitali.

Le nostre vite, il modo in cui interagiamo e le transazioni, sono cambiate in molti modi sin dagli albori dell’era digitale. Gli ultimi decenni di evoluzione tecnica sono stati denominati come “l’Internet dell’informazione”. Con la blockhain incorporata nei processi che gestiscono il business, potremmo assistere alla trasformazione piuttosto di un “Internet di valore”. Non accadrà domani, ma il futuro della blockchain è chiaro. E a detta di tutti, sta arrivando velocemente.

Per ulteriori informazioni sulla blockchain e approfondimenti in corso, tieniti aggiornato sui blog di DXC blockchain. Dovrebbero essere tempi molto emozionanti.


Wade Funk è BPS Cards & Payments Solution Lead per DXC, con oltre 30 anni di esperienza in servizi IT nel settore finanziario, tra altri.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: