Un invito a ripensare alla catena di valore bancaria

I servizi finanziari si stanno spostando su piattaforme per funzioni e processi aziendali, e questa è una buona notizia. Passare dalle applicazioni a Software as a Service (SaaS) e quindi a Platform as a Service (PaaS) può creare delle nuove catene di valore. Può inoltre ridurre drasticamente il numero di processi manuali soggetti a errori e favorire la collaborazione del settore per una maggiore efficienza.

Sfrutta le API aperte e i principali sistemi bancari

Ma le organizzazioni di servizi finanziari possono andare ancora oltre – e per rimanere competitive, dovranno farlo. Le API aperte saranno in grado di aiutarle a combinare dati bancari con informazioni e servizi di terzi per creare capacità innovative, essenzialmente “assumendo” terze parti per fornire questo tipo di prestazioni. Le banche possono inoltre fornire un portafoglio completo di best-of-bread di competenze, per altre aziende o entità distinte.

Come parte integrante di questo cambiamento, i principali sistemi e capacità finanziarie potranno diventare “commestibili” tramite interfacce basate su API e creando risultati specifici. Questi sistemi core, come pagamenti e portafogli mobili, diventeranno essenzialmente servizi in grado di essere utilizzati dalle banche e da terze parti.

Viceversa, i servizi di fornitori esterni potranno essere integrati all’interno delle proprie piattaforme bancarie. Potrebbe sembrare una mossa azzardata, ma alcuni giganti della tecnologia, tra cui Facebook e Amazon, lo fanno già, sviluppando nuove funzionalità con API in grado di interagire e integrarsi alle funzionalità fornite da terzi. Anche le banche potranno farlo.

Collabora con i tuoi fornitori

I provider possono anche diventare partner. Alcune banche hanno investito in FinTech, adottando un atteggiamento di “Se non puoi sconfiggerli, unisciti a loro”. Ciò dovrebbe facilitare lo sviluppo di nuovi importanti servizi, tra cui la tipologia de “conosci il tuo cliente” (KYC). Una singola banca può essenzialmente unire insieme un gruppo di servizi, quindi presentarli ai clienti sotto forma di un unico marchio bancario.

Questa rivalutazione della catena di valore può liberare organizzazioni bancarie e mercato dei capitali dall’esigenza di fornire tutti i servizi come soluzioni end-to-end. Possono invece aggiungere API aperte che, consentano a terze parti di fiducia di fornire vari microservizi.

La giusta piattaforma può aiutare le banche a crescere attraverso fusioni e acquisizioni, rendendo molto più facile l’integrazione di diversi sistemi. Questa stessa caratteristica può inoltre facilitare l’integrazione di sistemi di partnership da parte degli istituti finanziari.

Al termine del viaggio di trasformazione digitale, i fornitori di servizi finanziari godranno di una nuova posizione nel loro ecosistema ricostituito. Comprenderanno appieno la loro posizione in quella catena di valore, il loro vantaggio competitivo, le aree di specializzazione e il loro bisogno di collaborare con terzi.


Tom Hetterscheidt è e un illustre ingegnere e direttore tecnico per i mercati bancari e finanziari di DXC Technology in Nord America.

 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: